TUTORIAL | Come si suona il tamburello

COME SI SUONA IL TAMBURELLO – IMPARARE LA TERZINA

Nel prossimo video vediamo subito come si realizza una terzina, solo che il ritmo è più lento ed accentuato.

Apprendendo questa tecnica avrai due vantaggi:

1) inizierai subito a capire la terzina e, suonandola così lentamente, potrai correggere subito eventuali errori di esecuzione, perché è essenziale tenere ben distinti i suoni;

2) potrai assimilare a poco a poco il ritmo della pizzica-scherma che, com’è stato detto in precedenza, è un ritmo diverso dalla classica pizzica-pizzica, molto più lento e sostenuto.

ATTENZIONE! Apprendere subito il ritmo veloce della pizzica-pizzica ti può portare a commettere errori che dopo avrai difficoltà a correggere. Mente in questo modo potrai capire lentamente la struttura della terzina ed eseguirla cercando di tenere ben distinti i suoni.


Cos’è la terzina?

Sono tre colpi dati in progressione in un tempo binario. Prendi il ritmo di 4/4, dividilo in 6/8 e avrai un ritmo terzinato.

Come si suona la terzina nella pizzica?

Il primo colpo che darai sul tamburo è l’accento, dato con il pollice, seguito dal secondo colpo che viene dato con la parte della mano che sta tra l’indice ed il pollice, ossia il dorso, mentre il terzo colpo è dato con la punta delle dita.

eseguire terzina pizzica movimento-1

Primo movimento
Accento: Rimbalzo del pollice sulla pelle

eseguire terzina pizzica movimento-2

Secondo movimento
Rimbalzo del lato del dorso della mano sulla parte superiore del tamburo

eseguire terzina pizzica movimento-3

Terzo movimento
Lieve colpo della punta delle dita sulla parte centrale del tamburo


All’inizio, almeno nelle prime due settimane, cerca di eseguire questi movimenti con molta lentezza, non cadendo nella tentazione di andare subito veloce, altrimenti rischierai, come detto, di vanificare i tuoi sforzi e commettere qualche errore.

Fai in modo di dare l’accento (che corrisponde al colpo più forte) in prossimità del centro del tamburello, mentre gli altri colpi vanno dati sulla parte superiore del tamburo, in modo da far suonare i sonagli. Questa è la terzina. Ovviamente, come detto, ci sono tanti stili di esecuzione della terzina, per esempio si può suonare usando solo la punta delle dita, dando tre colpi in progressione e con tempi diversi, ma per adesso concentriamoci su quello che può essere considerato il movimento classico e più diffuso tra i suonatori di ogni tempo.

Accade ogni anno, durante le ronde di scherma a Torrepaduli, che qualche neofita entri nella ronda ed attacchi a suonare una pizzica-pizzica, facendo uscire fuori tempo tutti i suonatori e, per forza di cose, anche i ballerini. E vi assicuro che non è piacevole essere rimproverati dal vicino o da un ballerino, né è altrettanto piacevole vedere tutti i suonatori smettere improvvisamente di suonare.

2018-12-05T18:25:30+00:00